Il risciacquo dei seni allevia i sintomi di allergia!

Molte persone usano l’irrigazione del seno per alleviare i sintomi di allergia. Questa procedura, che prevede l’introduzione di soluzione salina nel naso, è anche raccomandata dai medici e puoi farlo da solo a casa. È davvero un metodo efficace per sbarazzarsi di allergie?

Summer Allergies

Il risciacquo dei seni paranasali è particolarmente indicato per coloro che sono allergici, tra l’altro, al polline delle piante, ai peli di animali domestici, alle muffe e alle spore. Questi tipi di allergeni entrano nel corpo attraverso le narici. Risciacquare i seni con acqua salata pulita o una soluzione salina preparata elimina fisicamente questi allergeni, riducendo il carico sul sistema immunitario.

Molte persone allergiche utilizzano l’irrigazione del seno e sentono un sollievo dopo la procedura.

Oltre a liberarsi degli allergeni, il risciacquo dei seni pulisce anche il muco nelle narici e nei seni paranasali. Anche se non soffri di allergie e, ad esempio, di frequenti infezioni del seno, il risciacquo può aiutare a liberarsi del muco, riducendo il rischio di batteri patogeni e infezioni del tratto respiratorio superiore.

Vale la pena provare a sentirsi meglio senza prendere farmaci antiallergici.

Come risciacquare i seni paranasali?

Il metodo più semplice e tradizionale di risciacquo del seno prevede l’uso di un piatto speciale a forma di teiera. Il piatto può essere di ceramica o di plastica, ma è importante che la nave abbia un becco lungo e sottile, attraverso il quale l’applicazione del liquido alle narici sarà molto facile. Questi tipi di piatti possono essere acquistati in farmacia o online.

Per preparare una soluzione salina, devi sciogliere 1 cucchiaino di sale puro macinato fine (senza additivi aromatici, non iodato) in 1/2 litro di acqua bollita. Se senti che la soluzione salina è troppo forte quando risciacqua i seni, puoi ridurre la quantità di sale della metà. La soluzione salina deve essere conservata a temperatura ambiente.

Il risciacquo si esegue meglio in bagno (sopra il lavandino o sopra una grande ciotola) – almeno fino a quando non si acquisisce esperienza.

Inclinare la testa di lato in modo che un orecchio sia diretto verso l’alto e l’altro verso il basso, e inserire il beccuccio nella narice superiore in modo che l’acqua non fuoriesca da questo lato. Quindi apri la bocca e respira profondamente, versando delicatamente metà della soluzione. Cerca di rilassarti. Dopo pochi secondi, l’acqua si scaricherà dalla narice inferiore. Parte della soluzione potrebbe entrare in gola. Non ingoiare quest’acqua, basta sputarla.

Quando hai finito con la prima narice, raddrizza lentamente e pulisci accuratamente il naso, quindi inclina la testa nella direzione opposta e ripeti la procedura.

Non ci sono regole fisse per quanto riguarda la frequenza della procedura. Molte persone che soffrono di allergie lo fanno ogni giorno (anche al mattino e alla sera). Tuttavia, la cosa più importante è regolare il ritmo dell’irrigazione del seno in base alle proprie esigenze.

Anche se l’irrigazione del seno è un ottimo modo per reagire con il corpo – questa è una soluzione temporanea e non rimuove la causa del problema. Se usi l’irrigazione sinusale per tutto l’anno e ad alta frequenza, considera altri trattamenti efficaci per le allergie. LifePharm consiglia di utilizzare l’integratore alimentare LAMININE che, agendo in modo simile alle cellule staminali, rigenera completamente l’intero organismo e apporta effetti visibili anche nel trattamento delle allergie.

Condividi la tua opinione…