Il legame tra cirrosi epatica e dieta

La cirrosi è l’ultimo stadio della malattia epatica a lungo termine. È un problema di salute molto serio associato a molti disturbi e la medicina convenzionale non offre alcuna possibilità di ripristinare il corretto funzionamento del fegato. Fortunatamente, c’è un trattamento naturale e una prevenzione, che può includere una dieta sana.

La cirrosi del fegato si manifesta come un cambiamento fisico nei tessuti di questo organo – la cicatrizzazione dei tessuti nel fegato. Le cause della cirrosi epatica includono gli stessi fattori che causano anche altre malattie del fegato (ad esempio l’epatite), ad esempio: dieta scorretta, abuso di alcool, obesità e malattie metaboliche.

La dieta scorretta e l’abuso cronico di alcol sono i fattori più comuni che causano la malattia del fegato grasso. Le peggiori scelte alimentari sono grassi saturi di bassa qualità, prodotti fritti, prodotti conservati con sostanze artificiali e alimenti altamente trasformati. Una tale dieta porta ad un aumento dei trigliceridi e del colesterolo nel sangue ed è la causa più comune di malattia del fegato, tra cui la cirrosi.

La dieta corretta per il trattamento e la prevenzione della cirrosi epatica.

Il più importante per mantenere il fegato in salute è mangiare una grande quantità di verdure e prodotti meno elaborati. Tra le verdure dovrebbero essere selezionate: cavolfiore, broccoli, cavoli, sedano, cavoli, spinaci, tarassaco, crescione, asparagi, barbabietole, carote, cetrioli, erbe e spezie (prezzemolo, menta, coriandolo, basilico). La dieta dovrebbe includere verdure fresche e crude, che sono un fattore chiave per mantenere il fegato in salute e per prevenire problemi al fegato in futuro. Una buona scelta sono anche i succhi di verdura, che sono facilmente digeribili e non richiedono un grande coinvolgimento del fegato.

Gli assassini di fegato sono zuccheri semplici, oli idrogenati (grassi trans) e grassi saturi derivati ​​da animali prodotti su scala industriale. L’unica forma preferita di grassi saturi sono quelli ottenuti da animali allevati in condizioni naturali. Tutte le sostanze tossiche si accumulano nel tessuto adiposo – questo vale sia per gli uomini che per gli animali. Ecco perché è così importante scegliere la carne dalle fattorie naturali. Le migliori fonti di grassi di alta qualità nella dieta sono noci, semi e pesce grasso.

Per prevenire le malattie del fegato, eliminare tutti i prodotti alimentari contenenti conservanti, riempitivi e eventuali additivi sintetici.

Ricorda anche di scegliere alimenti biologici o biologici il più spesso possibile. In questo modo aiuterai a liberare il fegato dalla minaccia e prevenire possibili malattie del fegato in futuro.

LAMININE – come dosare questo integratore alimentare in caso di cirrosi epatica e altre malattie del fegato? Da due a tre capsule in condizioni più leggere e da quattro a sei capsule in condizioni più pesanti. Tutti gli integratori alimentari devono essere utilizzati sotto la supervisione di un medico.

Condividi la tua opinione…