Cosa dovrebbe essere evitato durante la menopausa?

Intorno ai cinquant’anni, c’è una riduzione dell’attività delle ghiandole sessuali nel corpo della donna. Durante questo periodo, il livello di estrogeni è significativamente ridotto, che è la causa di molti cambiamenti e complicazioni nel funzionamento quotidiano.

Gli ormoni prodotti durante la gravidanza sono responsabili della maturazione sessuale e del ciclo mestruale. Quando i livelli di estrogeni diminuiscono gradualmente, cominciano ad apparire segni di invecchiamento: flaccidità della pelle, rughe e opacizzazione dei capelli. Cambiamenti nell’equilibrio ormonale possono anche essere la causa di instabilità emotiva o problemi con il mantenimento del peso corporeo ottimale.

Evitare cibi che potrebbero peggiorare i sintomi della menopausa.

Gli alimenti trasformati e gli alimenti prodotti su scala industriale possono contenere grandi quantità di zucchero, conservanti chimici e additivi sintetici. L’eliminazione di queste sostanze facilita la sopravvivenza della menopausa ed è utile per migliorare la salute generale. Inoltre, un eccesso di carboidrati può ulteriormente disturbare l’equilibrio ormonale e rendere difficile il mantenimento di un peso corporeo sano. L’accumulo eccessivo di grassi è un problema per molte donne durante la menopausa.

Anche la carne prodotta su scala industriale può causare problemi. Una soluzione ragionevole è l’acquisto di carne da aziende biologiche. Gli animali allevati secondo i metodi tradizionali sono l’unica fonte di cibo sano. L’acquisto di carne, uova, latticini e pollame biologici garantisce che non mangerai antibiotici, carne OGM e ormoni.

Consumare grandi quantità di zucchero raffinato può causare aumento di peso incontrollato, problemi digestivi, squilibrio ormonale, aumento delle vampate di calore e disturbi dell’equilibrio microbico intestinale.

Il consumo di oli raffinati e grassi trans contribuisce a molti problemi di salute ed è scoraggiato soprattutto durante la menopausa. Grazie a questo, è possibile evitare problemi cardiaci, aumento di peso, diabete e deterioramento cognitivo.

Le bevande gassate e zuccherate “rubano” calcio dal corpo e contribuiscono alla riduzione della densità ossea, dell’osteoporosi e dei problemi ai denti.

Durante la menopausa, vale la pena di interessarsi agli integratori alimentari, che possono essere inclusi nella categoria dei cibi condensati e di valore. Tale preparazione è, ad esempio, LAMININE – un integratore alimentare che fornisce una gamma completa di aminoacidi, proteine ​​preziose e un estratto brevettato di uova di gallina, il cui effetto è paragonato all’azione delle cellule staminali.

Condividi la tua opinione…