Mal di schiena cronico e integrazione di omega 3

Il dolore lieve e moderato all’interno del sistema scheletrico e muscolare è un disturbo comune. Il dolore alle articolazioni, ai muscoli e alle ossa colpisce soprattutto le persone di mezza età e gli anziani. Il problema si applica anche ai più giovani che praticano intensamente sport. Dove posso ottenere aiuto per il dolore alla schiena e al collo? Possono essere trattati senza l’uso di antidolorifici?

L’avvicinamento e la tensione dei muscoli sensibili della schiena e del collo possono essere di natura cronica. A seconda del tipo di lesione primaria, il dolore può essere permanente o ricorrente. Possono verificarsi anche lesioni secondarie. Nelle persone di mezza età e anziani, il dolore da artrite può verificarsi nelle articolazioni del polso, gomiti, braccia e fianchi. Gli atleti sperimentano anche dolore come conseguenza di un intenso allenamento e lesioni microscopiche a muscoli, tendini e ossa. Le parti posteriori sono particolarmente vulnerabili agli infortuni perché mantengono il corpo in posizione verticale e la tensione dello schienale è necessaria per proteggere la colonna vertebrale dai danni.

La fonte di dolore nel nervo sciatico e l’infiammazione difficile da trattare possono essere lesioni, sovraccarico, postura scorretta o malattia cronica.

Per molti anni gli antidolorifici – i farmaci antinfiammatori non steroidei – erano l’unico metodo efficace per alleviare il dolore. Per il trattamento del dolore sono stati utilizzati, tra gli altri, agenti come Aspirina, Ibuprofene (Advil, Motrin), Naproksen (Aleve). Attualmente vengono usati farmaci analgesici di nuova generazione chiamati “inibitori della COX-2” o “COX-2 selettivi”, che sono agenti antinfiammatori non steroidei. Hanno anche un effetto inibitorio sullo sviluppo dell’infiammazione, ma l’uso di questo tipo di medicina è associato a numerose controindicazioni ed effetti collaterali indesiderati.

Oltre agli antidolorifici, esistono altre misure per alleviare il dolore cronico, lieve o moderato – sicuro ed efficace, senza controindicazioni ed effetti collaterali.

Omega 3 guarisce il dolore e allevia l’infiammazione

La riduzione del dolore infiammatorio minore o moderato con acidi grassi essenziali omega è giustificata in base agli studi scientifici condotti tra i pazienti affetti da artrite artritica, malattie infiammatorie intestinali e crampi mestruali. Gli acidi grassi omega 3 polinsaturi sono usati per il trattamento del dolore articolare derivante dall’infiammazione. L’enterite cronica è anche una fonte di dolore che peggiora la qualità della vita e impedisce il funzionamento. Più della metà della popolazione femminile presenta crampi addominali spiacevoli durante le mestruazioni. Ciò, a sua volta, può avere un impatto negativo sulle relazioni familiari, sul lavoro, sulla possibilità di concentrazione e su altre attività quotidiane.

OMEGA+++ è un integratore alimentare che utilizza ingredienti naturali per alleviare il dolore articolare. Queste sostanze sono essenziali per il corretto funzionamento dei mitocondri, che sono la forza trainante che mantiene il funzionamento ottimale di tutti i tipi di cellule nel corpo. Questo integratore alimentare è arricchito con olio di borragine, che è un’ottima fonte di sostanze medicinali che aumentano l’efficacia della preparazione. Pensa all’incorporazione di omega 3 nella tua dieta quotidiana per migliorare ossa e articolazioni.

One thought on “Mal di schiena cronico e integrazione di omega 3

  • 26 Giugno 2021 at 20:12

    La maggior ricchezza di acidi grassi omega 3 si trova negli avocado. Basta un avocado al giorno e il gioco è fatto. Se non ti piace il sapore degli avocado, puoi aggiungerli alla tua insalata e non sentirai alcun sapore perché il gusto dell’avocado è neutro. Personalmente amo gli avocado e li mangio senza additivi. È morbido e si scioglie in bocca. L’avocado deve solo essere maturo. Se hai comprato un avocado duro in un negozio, mettilo in un sacchetto di alluminio con una mela o una banana. Quindi maturerà molto rapidamente.

    Reply

Lascia un commento