Come ridurre i sintomi della menopausa?

Le vampate di calore, la sudorazione notturna, gli sbalzi d’umore e altri fastidiosi disturbi sono associati al periodo della menopausa. Fino a poco tempo fa, si pensava che il modo migliore per ridurre i sintomi della menopausa fosse la terapia ormonale sostitutiva. Ora sappiamo che gli ormoni sono inefficaci e aumentano anche il rischio di ictus e cancro al seno. Quindi, come affrontare i disturbi affaticanti legati alla menopausa?

In alcuni casi, la terapia ormonale può essere efficace e relativamente sicura. Tuttavia, sono preferiti i modi naturali per affrontare i sintomi della menopausa, che sono principalmente dovuti alla ridotta produzione di estrogeni. La gravità dei sintomi può essere molto varia e dipende da molte circostanze, come stress, sovrappeso, carenza di sonno, eventi traumatici della vita, carenze vitaminiche e problemi di salute.

Metodi naturali che aiutano ad alleviare i sintomi della menopausa.

La soia è il prodotto naturale più conosciuto usato in menopausa. La soia contiene una grande quantità di fitoestrogeni che hanno una funzione simile all’estrogeno naturale di una donna. Nonostante molti avversari, ci sono anche esperti che credono che i fitoestrogeni di soia siano sufficienti a contrastare i sintomi della menopausa.

In natura ci sono anche altre piante che possono essere una fonte di fitoestrogeni. Si tratta di prodotti ad alto contenuto di fibre, compresi cereali e semi di lino. Consumando prodotti contenenti fitoestrogeni, si deve tenere conto del fatto che l’eccesso di estrogeni è un fattore di rischio in caso di predisposizione al cancro al seno. In questo caso, è necessario limitare l’assunzione di semi di lino a 2-3 cucchiai al giorno.

Le oscillazioni dell’umore associate alla menopausa possono essere alleviate utilizzando varie tecniche di rilassamento (yoga, meditazione) che aiutano ad alleviare lo stress. Studi scientifici confermano che le vampate di calore possono essere efficacemente mitigate dalla terapia di rilassamento ipnotica.

Una dieta corretta è un fattore particolarmente importante che aiuta ad alleviare i sintomi a lungo termine della menopausa. Le cardiopatie non sono considerate un sintomo della menopausa, ma dopo la menopausa, il rischio di malattie cardiache può aumentare aumentando la pressione sanguigna e aumentando i livelli di colesterolo. Pertanto, soprattutto dopo la menopausa, si consiglia di consumare acidi grassi omega 3 e omega 6, che sono particolarmente utili nell’abbassare i livelli di trigliceridi.

Ci sono anche integratori alimentari raccomandati per la menopausa. Il produttore del supplemento LAMININE suggerisce di assumere 2-3 capsule della preparazione in disturbi leggeri, o 4-5 capsule con sintomi gravi della menopausa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.